LA COLAZIONE DEI CANOTTIERI DI RENOIR E LA METAFORA DELL'AMICIZIA


Un gruppo di quattordici amici e conoscenti dell'artista, compresa la sua fidanzata che coccola un cagnolino, trascorre lietamente il pomeriggio davanti a una tavola, con frutta e vino, in un ristorante sulla Senna.

Il dipinto, ricco di particolari interessanti, è metafora di gioia di vivere e amicizia. Per arrivare a stabilire tale risultato comunicativo, Renoir è molto attento alla tavolozza utilizzata: i colori prevalenti blu, rosso, giallo e bianco (i tre primari e la somma di tutti) connotano l'atmosfera di calma e rilassata gaiezza, insieme al complementare verde delle bottiglie e della natura circostante.

I solari e gioiosi gialli, fanno da contrappunto ai pacati blu. Il bianco, estremamente luminoso, puro, pulito e arioso si sposa con le tonalità rossastre di passione, allegria e amore che pare unire tutti i partecipanti in un rilassante abbraccio.

La bellissima tavolozza cromatica nel capolavoro di Renoir
Anche le categorie eidetiche sorreggono la metafora. Le forme ondulate e le linee circolari aperte sottolineano il clima di affettuosa amicizia che lega i partecipanti, con abbracci e giochi di sguardi e creano una fitta rete emotiva che scaturisce dal dipinto, inondando l'osservatore di lieta ammirazione.

Al centro della tavola troviamo nell'uva e nelle pere l'indice della stagione tardo-estiva / autunnale e i codici dell'abbigliamento, oltre a portarci a una vicenda di fine Ottocento, connotano la scena come quella di un caldo pomeriggio di fine estate, appena avvenuta la vendemmia.

I codici gestuali e prossemici accentuano il clima festoso e rilassato di un club di canottieri, riconoscibili dagli elementi della divisa, specialmente il cappello di paglia, che si rilassano dopo l'esercizio fisico insieme alla lieta brigata di amici.



I bicchieri vuoti e le briciole sono indice di uno spuntino già consumato e la sigaretta fra le mani di uno dei commensali è una promessa dell'ultimo piccolo piacere a fine pasto.

Il colore blu dell'abito delle ragazze, simile a quello degli abiti dei gentiluomini, allude alla calma e compostezza delle signorine che accompagnate da persone fidate, trascorrono innocentemente un momento lieto.

Tutti questo elementi semio-narrativi sono evidenziati al meglio nel video proposto.


L'opera è un inno alla vita, alla gioia, all'amicizia e all'amore. Promessa di una vita serena e felice. Attimo di luce fissato nella storia dall'arte.
LA COLAZIONE DEI CANOTTIERI DI RENOIR E LA METAFORA DELL'AMICIZIA LA COLAZIONE DEI CANOTTIERI DI RENOIR E LA METAFORA DELL'AMICIZIA Reviewed by Polisemantica on venerdì, febbraio 09, 2018 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.